Archivi tag: inquinamento luminoso

Lotta all’inquinamento luminoso

Riporto un articolo tradotto dall’inglese relativo ad una campagna di sensibilizzazione verso le problematiche dell’inquinamento luminoso.

L’inquinamento luminoso è in aumento in tutto il mondo più velocemente che mai, ma perché dovremmo preoccuparcene?

Ammettiamolo, ci sono buone probabilità che si potrebbe non avere molto interesse per l’astronomia e si potrebbe non aver notato il bagliore arancione che oscura il cielo, la notte prima. Forse si possono ritenere altre questioni più importanti e prioritarie rispetto all’inquinamento luminoso. Ma è opportuno aumentare la consapevolezza degli effetti dell’inquinamento luminoso per tutti, non solo per gli astronomi, e il motivo per cui dovremmo essere tutti più interessati.

Domanda – l’inquinamento luminoso è un inevitabile effetto collaterale dello sviluppo urbano e della crescita economica?

Non sono sviluppo e crescita le principali cause di inquinamento luminoso. La causa principale spesso è la progettazione errata delle luci. La semplice verità è che qualsiasi luce mal disegnata o mal progettata può brillare nel cielo, piuttosto che sulla terra o sull’oggetto che si vorrebbe illuminare e contribuisce alla tipica foschia arancione, che molti di noi ora vedono di notte, invece delle stelle, e che viene chiamato “bagliore”.

Domanda – Ma perché la questione deve preoccuparci?

Siamo tutti sempre più preoccupati per l’esaurimento delle risorse naturali, le emissioni di anidride carbonica e dell’aumento dei prezzi del carburante e dell’energia e la recessione economica mondiale non aiuta. Purtroppo, questo spreco di energia che crea l’inquinamento luminoso è costata ai contribuenti centinaia di milioni ogni anno, che potrebbero essere destinati ad un uso migliore, ed è anche il tuo denaro!

Alla Terra costa illuminare il cielo!

Domanda – Perché così poco è stato fatto per evitare questo tipo di immondizia, quando è così facile ridurla? Come si può aiutare?

Per motivi di sicurezza e, in particolare, in punti caldi dove opera la criminalità, abbiamo bisogno dell’illuminazione di notte. C’è un malinteso comune però che sostiene che si riduce l’inquinamento luminoso soltanto spegnendo le luci per strada e quelle di sicurezza, ma questa non è necessariamente l’unica risposta. Non è intenzione di questa campagna allontanare la gente che ha paura del buio e della criminalità. Invece, siamo tutti in grado di seguire tre semplici passi per ridurre il problema:

• orientare verso il basso le luci esterne;
• dotare le nostre luci di sicurezza di sensori di movimento;
• utilizzare con parsimonia la luce esterna: quando necessario, se necessario, e nella giusta quantità.

E’ così semplice!

Su una scala più grande, il modo più efficace per ridurre l’inquinamento luminoso è di condividere le tue preoccupazioni con gli altri e incoraggiarli a seguire i tre semplici passi di cui sopra. La tolleranza da parte della gente nei confronti dell’inquinamento luminoso è dovuta semplicemente alla mancanza di consapevolezza sui problemi.

Non c’è da stupirsi che le nostre bollette siano molto elevate, se parte di esse finiscono per illuminare il cielo!

La prossima volta che si nota un bagliore di colore arancione nel cielo notturno, pensa all’incurante spreco di energia che rappresenta e come esso ci deruba delle meraviglie del cielo notturno.

Maggiore sarà il numero di persone a conoscenza delle problematiche e delle modalità per evitare l’inquinamento luminoso, più essa sarà trattata come una questione di reale importanza. Quindi, per favore, il passaparola e il link a questa pagina o al sito ufficiale del progetto (in inglese), perché come si suol dire,

molte mani rendono più leggero il lavoro!

Se ti è piaciuto questo post, offrimi una birra! (Un piccolo suggerimento: 3 Euro 1/2 pinta - 5 Euro 1 pinta)